manifesto


Garantire una maggiore vicinanza tra il cittadino italiano emigrato e il suo rappresentante eletto in Parlamento attraverso una costante interazione bilaterale dinamica ed innovativa, intesa sotto varie forme come Facebook, Twitter, videoconferenze, presenza fisica periodica nelle città europee di maggiore concentrazione di emigrati italiani per conferenze ed udienze;

Massimo impegno al fine di creare corsie preferenziali e semplificazioni burocratiche ai progetti d’investimento e sviluppo economico presentati da italiani all’estero, desiderosi di avviare attività in patria.

Favorire e pubblicizzare maggiormente le opportunità di lavoro all’estero sia per le imprese italiane, sia per i lavoratori italiani, creando ulteriori strutture alle quali questi si possono appoggiare.

Dare maggiore supporto e assistenza sia in patria che nel paese ospitante ai pensionati residenti all’estero.

Intervenire più incisivamente nelle sedi opportune al fine di preservare e diffondere la lingua italiana in Europa e creare le premesse perché diventi uno standard come l’inglese e/o il francese.

Creare e favorire progetti per facilitare l’apprendimento delle lingue, al fine di abbattere progressivamente le barriere linguistiche in Europa e nel Mondo.


attendo i vostri suggerimenti

Comments: 0